Margherita Landi

Danzatrice
Coreografa
Antropologa

Il lavoro fisico parte dalla necessità di fidarsi dell’essere umano e del corpo, il proprio e quello altrui.

I progetti partono dalle ricerche svolte in campo antropologico sui concetti di scelta, percezione, libertà e sul ruolo della tecnologia e del mondo digitale.

In campo performativo mi sono avvicinata al video per la possibilità di documentare momenti unici, nei quali le variabili sono irripetibili utilizzando social network per diffonderli per poter studiare le reazioni di coloro che osservano e commentano.

Mi sono dedicata a studi pratici e teorici sulla relazione tra percezione, emozione e attenzione per poi estendere a una riflessione su corpo e tecnologia, sulla trasformazione dei rituali e dei processi di elaborazione emotiva messi in atto dall’interazione digitale.